Protesi fissa

Protesi fissa

 

L’impianto di una protesi fissa ha la funzione di sostituire dei denti compromessi per motivi che possono riguardare la sfera funzionale o quella estetica. L’impianto di una protesi fissa avviene con l’ausilio degli odontotecnici.

Fondamentale affinché la protesi sia di qualità è il rispetto di alcuni requisiti tecnici. In primo luogo è necessario parlare di funzionalità. Una protesi fissa efficiente deve infatti essere in grado di ripristinare le normali funzioni di masticazione e di efficienza articolare.

Un altro requisito da non trascurare quando s’impianta una protesi fissa è la resistenza. L’impianto, infatti, deve essere progettato per resistere al carico masticatorio. Da non trascurare è poi la questione della biocompatibilità.

La protesi fissa deve infatti essere realizzata con materiali non tossici ed essere priva di angoli vivi potenzialmente dannosi per i tessuti del cavo orale.

Ovviamente c’è anche la questione estetica. Come non ricordare l’importanza di realizzare dei denti il più possibile simili a quelli originali del paziente, il tutto nel rispetto del suo profilo facciale?

Gli specialisti che si occupano di applicare le protesi dentarie trattano anche le corone e i ponti in metallo o in resina.

Di cosa si tratta? Di strutture che sono caratterizzate dalla presenza interna d’impalcature realizzate in lega dentale più o meno nobile.

Il tutto è rivestito con sottofondo opaco e resina composita fatta appositamente indurire. Esistono anche le corone e i ponti in metallo e ceramica. Quali sono le loro principali caratteristiche? Tra le più interessanti è possibile ricordare la presenza del rivestimento opaco, che ha il compito di non far vedere il colore del metallo.

Sul suddetto rivestimento viene poi sistemata la ceramica, che viene sottoposta a un processo di cottura all’interno di appositi forni.

Con l’alta temperatura l’impasto terroso si trasforma in una sostanza vitrea, che risulta più dura ma anche resistente agli acidi che caratterizzano l’ambiente biologico del cavo orale.

I ponti e le corone in metallo e ceramica hanno tra i principali vantaggi la possibilità di apprezzare una stabilità nel corso del tempo.

Da considerare quando si parla di protesi fissa e del percorso che ne precede l’inserimento è infine la possibilità d’impiantare corone provvisorie in resina, che vengono fissate sul dente nel lasso di tempo necessario per la lavorazione della corona definitiva.

Si tratta senza dubbio di un impianto temporaneo ma comunque importante, che deve proteggere il dente dagli stimoli di natura termica prima dell’inserimento della protesi fissa.

La corona provvisoria, inoltre, ha il compito di prevenire l’eccessiva crescita del bordo gengivale attorno al dente che è stato limato.

Prenota il tuo appuntamento presso lo studio a te più vicino:

Orsenigo (CO)

Via Alessandro Volta, 1
Tel: 031.630612

Dolzago (LC)

Via Vincenzo Bonacina, 7
Tel: 0341.451429

I commenti sono chiusi